È una fucina di esperienze che nutrono creatività ed immaginazione.
È un vaso in cui si nascondono chiavi per aprire nuovi mondi.
È un angolino in cui ritagliarsi il tempo per immergersi in libri curati, selezionati e anche belli.
È un giardino in cui far germogliare, curare e crescere idee e pensieri importanti.
È un universo brulicante di dettagli. Il posto giusto per piccoli curiosi.
È una fucina di esperienze che nutrono creatività ed immaginazione.
È un vaso in cui si nascondono chiavi per aprire nuovi mondi.
È un angolino in cui ritagliarsi il tempo per immergersi in libri curati, selezionati e anche belli.
È un giardino in cui far germogliare, curare e crescere idee e pensieri importanti.
È un universo brulicante di dettagli. Il posto giusto per piccoli curiosi.

✨Cose belle in arrivo✨
CHI HA PAURA DELLA POESIA?

La poesia, a scuola, fa spesso paura. E' difficile. C'è chi la trova ostica, incomprensibile, e la smonta in parafrasi e analisi fin quando non ne resta più nulla. C'è chi la trova così preziosa e delicata che non ha il coraggio di toccarla. I misteri inquietano, e la poesia è un mistero.
Ma se partiamo da ciò che serve per abitare poeticamente il mondo, dalla radice del fare poesia, troviamo la cura: un modo di stare tra le cose e le parole con rispetto e con stupore.
I bambini e le bambine non sono tutti poeti, ma tutti hanno, nel profondo, lo sguardo del poeta: sguardo che vede le cose e oltre le cose. È uno sguardo che va rispettato e coltivato, anche e specialmente quando bambini e bambine crescono e diventano ragazze e ragazzi: è uno strumento prezioso, nel gioco serio di scoprire e inventare il mondo e se stessi.
La poesia è anche cura della lingua: nasce dall'incanto, anzi dall'incantamento, per dirla come Dante, dal divertimento e dalla commozione, dalla sorpresa e dalla delizia di dire le parole, assaporarne suono, indovinarne e inventarne i significati, farle muovere insieme, e veder germogliare con le parole i pensieri nuovi e profondi, e anche i silenzi.

Nel corso dell'incontro giocheremo un po' a trovare questo incantamento, questo sguardo strano sulle cose e sulla lingua; proporremo modi di frequentare la poesia e di esporci al suo mistero nella quotidianità della classe e della scuola; insieme discuteremo su come la poesia possa essere una misteriosa, preziosa compagna di scuola, il luogo dove coltivare un atteggiamento di cura per le parole, le idee, le cose del mondo.

✏️A cura di
Ilaria Rigoli

✏️Quando?
Venerdì 6 ottobre
dalle ore 18:00 alle ore 20:00

✏️Dove?
Il piccolo giardiniere librofficina

✏️Dedicato a insegnanti di ogni ordine e grado - costo 15€

✏️Iscrizione obbligatoria
Info@ilpiccologiardiniere.it
...

48 3

Ciò che rende il nostro mondo un universo infinitamente ricco di cose interessanti per il bambino è l'instancabile immaginazione, la voracità con cui assorbono, provano e giocano, costruendo, grazie al più piccolo accenno di curiosità, infiniti scenari.

La vita è fatta di incantesimi e ognuno di noi ha il suo superpotere. A tutti gli insegnanti che aiuteranno i propri alunni a scoprire il loro, ad accoglierlo, a custodirlo e coltivarlo.

Buon inizio.

Rolando di Nelly Stéphane e André Francois, @vanvere_edizioni
...

54 1

“Nella tua penna, ancora non lo sai / ci sono le poesie che scriverai”.
Ilaria Rigoli

*terza sorpresa*

Passerà di qua tra un evento e l’altro, quasi per caso, ma l’entusiasmo è così tanto e travolgente che abbiamo deciso di trattenerla un po’ con noi.
Sabato 9 settembre alle ore 15:00 vi aspettiamo nella nostra librofficina per ascoltare da vicino la voce di Ilaria Rigoli, per sentire come risuonano le parole poetiche e provare a giocarci come abili giocolieri.

Il Piccolo Giardiniere è un giardino piccolino e l’evento è gratuito: finché si può ci stringiamo perché questo incontro è un dono così bello che non ci piace stilare liste…

“Scrivere poesia è già scegliere da che parte stare. Fare un passo di lato, scendere dalla giostra. È una forma di dissidenza dolce. È un modo di resistere, di stare in piedi, con dignità, senza per forza vincere.
Thomas Vinau

Ps. Ilaria, oltre ad essere una delle anime del Junior Poetry Magazine, con il suo libro "A rifare il mondo" (Bompiani), è arrivata in finale al Campiello Junior 11-14.
...

33 0

*prima sorpresa*

E’ possibile immaginare una scuola che attinga alla buona letteratura, che si spinga oltre i soliti schemi di progressione tramite libri di testo usuali,che lasci spazio al movimento delle domande dei ragazzi,per manifestare i loro “non-so” e costruire insieme agli altri il percorso di conoscenza e di vita?

Ne parleremo insieme a Susanna Mattiangeli (children’s laureate per l’Italia per il biennio 2023-2024), Antonella Capetti, Marta Marchi, Grazia Gotti e Sabina Minuto.

L’incontro avverrà in presenza presso il Piccolo Giardiniere (Corso Umberto I n°93, Mantova). I posti sono gratuiti e limitati: è dunque obbligatoria la prenotazione scrivendo a info@ilpiccologiardiniere.it

L’evento sarà trasmesso in streaming tramite la pagina facebook di Alir, in qualità di organizzatrice e promotrice: per assistervi è necessario seguire la pagina dell’Associazione Librerie Indipendenti Ragazzi e accedere successivamente alla diretta.

“Fare adozione alternativa significa passare da una didattica trasmissiva a una che pone al centro i bambini in una dimensione di partecipazione e di costruzione del proprio percorso di conoscenza e di vita assieme agli altri(...)Fare adozione alternativa significa lasciare spazio alla costruzione del pensiero critico dei bambini, stupirsi delle loro scoperte, creare un ambiente fatto di parole e di ascolto, nel quale tutti possano sentirsi accolti con la loro specifica identità. I bambini imparano l’arte del confronto sia nella dimensione personale della costruzione del sé, che in quella della conoscenza, in cui si apprende, per passi successivi, il modo di porre domande e ricercarne le risposte.”

Marta Marchi, da un articolo scritto per Ibby Italia “E’ sempre una questione di scelte (anche quando a scuola si adottano i libri)”

@librerie_indipendenti_ragazzi
@centro_libro
@accademia_drosselmeier
@susannamattiangeli
@antonellacapetti
@marga21mar
@graziagotti
@minutosabina_ipsiasavona
...

38 3

"La memoria è tesoro e custode di tutte le cose"

Come piccoli sassolini uno dopo l'altro le nostre vite vanno avanti e poi tornano un po' indietro, oscillano, indugiano, si arrestano, riprendono strade diverse. In tutto questo progredire, tutt'altro che rettilineo, c'è il mio me bambino che mi accompagna nel mondo. Mi piace tenerlo stretto, prendermene cura, lasciare che mi guidi.
E che emozione riguardare quei piccoli passi incerti, quei minuscoli traguardi attraversati, quelle competenze acquisite con determinazione e forza: pezzetti di ricordi impigliati nella rete.

https://ilpiccologiardiniere.it/prodotto/baby-book/
...

30 1

A volte accade.

Che nulla va come avevamo pensato, e ci affanniamo a rimettere le cose "in ordine" secondo lo schema "giusto" che avevamo nella nostra testa.

Invece se ci fermiamo e alziamo gli occhi, possiamo vedere che la vita è fantasiosa e negli spazi che lasciamo alla "sbadataggine" può germogliare il bene.

[Un giorno sbadato, Sara Lundberg, @orecchioacerbo ]
...

45 0

Punto sosta per viandanti, turisti e passanti affaticati.
Che bellezza essere anche un posto in cui sostare.
Quindi, se sei stanco di camminare sotto il sole cocente, se hai bisogno di uno sgabello per concederti un po' di riposo, fermati, siediti, sei il benvenuto.
Se hai le bretelle, ancora di più!

#ilpiccologiardiniere
#librifficina #libreriamantova #welcome #feellikehome #sostare #mantova
...

98 1

Ortica è lo spirito della terra, capace di connettersi totalmente con la natura, di parlare con le piante, con gli animali, con le acque, con le stagioni. Ortica è un'anima selvatica, come quella della sua autrice e illustratrice @marina.girardi_magira

L'abbiamo conosciuta a @il_masetto, ci siamo fatti cullare dalle sue melodie, ci siamo lasciati incantare dalle sue illustrazioni.

Avete presente la felicità dei bambini quando si tolgono le scarpe e iniziano a correre a piedi nudi nel prato? Ecco noi oggi siamo così!

Venerdì 16 giugno alle 16:30 in un luogo pieno di magia: al Centro di Educazione Ambientale @parcobaleno arriva lei, insieme a Ortica, con la sua chitarra, le sue musiche, le sue illustrazioni e un laboratorio di disegno.

Un'esperienza di ascolto della natura selvatica per coltivare lo sguardo poetico attraverso la pratica del disegno.

Tutto questo è possibile grazie alla Cooperativa Sociale Giuseppe Bertani, insieme alla @bibliotecamediatecabaratta e a @parcobaleno.

Il laboratorio è aperto dai 5 anni in su, durerà 2 ore e il costo è di 12€. Iscrizione obbligatoria entro il 14/06.

Per info e prenotazioni
WhatsApp: 3477122581
Mail: nasturzioproject@gmail.com

Ortica. Guida all'ascolto della natura selvatica di @marina.girardi_magira per @topipittori
...

32 1

Lo vedete questo libro qui?
È un libro molto esigente.
Se lo avrete tra le mani vi chiederà di:

*sedervi
*rallentare il respiro
*fargli posto per ascoltare
*immergervi con gli occhi in queste illustrazioni potenti
*permettere alle poche parole che le accompagnano di guidare il vostro sguardo.

"Oliva aveva sempre desiderato vedere un albero. Ma l'ultimo albero era morto molto tempo prima che lei nascesse".

Ma Oliva sa che quel semino di desiderio che è stato posto nel suo cuore ha motivo e forza.
Per questo si mette in viaggio, per questo si lascia guidare da esso.
E per questo non è sola e si lascia accompagnare.

Ecco, noi ci auguriamo che ci sia sempre un semino dentro di voi, da custodire, alimentare con speranza salda e condividere con chi avete avete vicino.

Grazie @guidotommasieditore per questa meraviglia

[L'ultimo albero - un seme di speranza, Luke Adam Hawker, Guido Tommasi Editore]

PS. Qui l'autore è anche l'illustratore...sinergia immagine/ parola davvero intensa.
...

81 5

E se esistesse un telefono che alzando la cornetta ti permettesse di ascoltare delle storie? Non sarebbe bellissimo?
Grazie a @locomoctavia esiste ed è bellissimo!
Non ci credi? Allora alza la cornetta e....
A S C O L T A . . .
...

66 2

In inglese è uscito con il titolo "Up & Down" secondo noi più calzante dell'italiano "Come vola un pinguino".
Su e giù, alti e bassi, speranza e disillusione, una storia bella, divertente, di quelle che @oliverjeffers ci regala spesso. Abbiamo dovuto aspettare 13 anni per averlo qui ma finalmente è arrivato!!! Grazie @zoolibri_books!

Pinguino ha le ali per volare. . . ma le sue perché non funzionano?
Il suo migliore amico le prova tutte per accontentarlo, addirittura trova un aereoplano, ma come ci si sente a volare da soli?
Pinguino crede che questo sia esattamente ciò di cui ha bisogno per sentirsi completo.
Ma . . . se volare da solo è così meraviglioso, allora perché si sente così vuoto?
Perché alcune esperienze sono belle e piene solo se condivise. (Pinguino inoltre pare molto più felice con le zampe per terra).

Oliver Jeffers ci regala il compagno perfetto al suo tanto amato "Chi trova un pinguino".
Pinguini di tutto il mondo, se anche la vostra storia è costellata di su e giù, di alti e di bassi, questo è il libro che fa per voi!

"Come vola un pinguino" di @oliverjeffers per @zoolibri_books
...

51 0

*cose bellissime*

insieme sperimenteremo la parola e i suoi luoghi, i movimenti , le immagini che nasconoo per trovare nuovi modi di dire ciò che vediamo e sentiamo.

Soffermarsi. Lo facciamo insieme?

Il Piccolo Giardiniere è davvero piccolo...ricorda di prenotare il tuo posticino.
...

17 0