di Yocci

Tra gli innumerevoli modi per raccontare una storia, un posto d’onore spetta al kamishibai: arriva dal Giappone, significa “teatro di carta” o “spettacolo di carta” ed è una forma di narrazione per immagini diversa dal libro a cui siamo abituati. Bastano un cantastorie e un pubblico, pronto a diventare protagonista e ad arricchire la fiaba con suggerimenti e invenzioni: il racconto procede facendo scorrere una serie di fogli di carta, in un teatrino di legno o semplicemente tra le mani, con le immagini dalla parte degli ascoltatori e il testo dall’altra. Per questo inedito formato, a metà tra teatro e lettura, non ci si poteva accontentare di storie già sentite: ecco allora nuove versioni dei grandi classici della tradizione europea e giapponese, rivisitati da Yocci nel suo stile unico. Una sorpresa dopo l’altra, il kamishibai riscrive le nostre idee sulle fiabe, e su come raccontarle.
Le variazioni sul tema di Cappuccetto Rosso non si contano, ma quella in chiave archeologica ancora mancava. Ci ha pensato Yocci, che manda la protagonista – con cagnolino al seguito – a portare al nonno un cesto di biscotti: prima di fare merenda però c’è un mistero da risolvere. Tra ricerche e ritrovamenti, anche il lupo riserva sorprese in questa “fiaba modificata”.

Autore: Yocci
Illustratore: Yocci
Editore: Corraini
Dimensioni: 42.0 x 30 cm
Pagine: 8
ISBN: 9788875707774
Lingua: Italiano e Giapponese